Agenda/Libro 2003: Globalizzazione europea della prostituzione

REDAZIONE:Marcella Bravetti, Tiziana Boirivant, Marina Toschi, Patrizia Vagnetti

AUTRICI e ARTICOLI: Lidia Menapace: Introduzione; Maria Rosa Cutrufelli: Padre e figlio; Anna Oliverio Ferraris: Sessualità infantile e pedofilia; Anna Salvo: Mutamenti nei comportamenti sessuali delle donne; Antonella Duchini: Il traffico di esseri umani; Mirta Da Pra Pecchiosa: Vivere senza immaginare un futuro è come morire; Margherita Pelaja: Percorsi matrimoniali dal medio evo ai giorni nostri; Paola Tabet: La beffa; Marcella Bravetti: Globalizzazione europea della prostituzione; Livia Turco: Per una strategia di lotta alla prostituzione; Filippina Bubbo: La rete del sesso

Globalizzazione europea della prostituzione

di: Marcella Bravetti

a Novembre 2001 su Le Mond Diplomatique veniva pubblicata una inchiesta del giornalista Francoise Leoncle, ci sembra che essa sia ancora oggi di stretta attualità, (forse più ancora del momento in cui l’inchiesta è stata realizzata), che abbiamo ritenuto pertanto utile riassumere la storia da cui parte il giornalista accompagnata dai dati più significativi su cui poggia la sua inchiesta.

La tratta delle donne dell’Est in Europa occidentale
“Irina è una ragazza moldava. A diciott’anni lascia la sua città, Chisinau, attirata dalla promessa di un lavoro come cameriera a Milano. Prende il treno, scortata da un uomo che le fa attraversare la Moldavia e la Romania.
Quando poi le sequestrano il passaporto, attraversa diverse frontiere clandestinamente o con la complicità dei doganieri. Si ritrova in Albania.
Lì comincia l’inferno. È venduta più volte, fino a trovarsi nelle mani di uno sfruttatore albanese che la «condiziona» facendole subire stupri a ripetizione.
Siccome si rifiuta di cercare clienti per strada, è picchiata e rivenduta a un altro albanese che, a sua volta, la stupra.
Infine la portano in Italia a bordo di un canotto a fondo piatto che sfugge ai radar.
Il suo calvario finisce quando la polizia italiana la ferma e la trasferisce in un centro d’accoglienza.
Irina è una «Natacha», come sono generalmente chiamate le prostitute venute dall’Est.
Il suo tragico destino è simile a quello di migliaia di donne dell’Europa orientale, divenuta uno dei principali bacini per il reclutamento della prostituzione, in concorrenza con Asia, Caraibi e Africa. Secondo Bjorn Clarberg, dell’Interpol, «tra le due parti dell’Europa è esploso il business dello sfruttamento. Nell’epoca della globalizzazione, si globalizza anche la tratta delle donne. “

Dati più significativi emersi dalla ricerca:
L’Europa Orientale risulta essere uno dei principali bacini di reclutamento della prostituzione in concorrenza con i Caraibi, l’Asia e L’Africa; si tratta di un vero bussines lo sfruttamento sessuale che si realizza tra le due parti dell’Europa.
Il crollo dell’impero sovietico e la disgregazione della Jugoslavia hanno impresso un’accellerazione al fenomeno, il motivo intuibile è la miseria che vede coinvolte quelle popolazioni.
Se , in genere, le ragazze sono rapite, ingannate o sedotte, a volte sono loro stesse che scelgono di percorrere tale strada pensando di risolvere i loro problemi in brevi anni: figli a carico, famiglia, garantendo loro un futuro migliore.
I paesi di transito del traffico sono la ex Jugoslavia e l’Albania Paesi destinatari sono l’Italia, la Germania e la Francia.
Mosca è uno dei principali centri di reclutamento. Sarebbero 330 le società illegali che praticano il turpe commercio e che spediscono 50.000 donne all’anno.
(fonte: Eleonora Loutchnikova, funzionaria del comune moscovita).

In Polonia le prostitute straniere vengono poste sulle grandi arterie che portano in Germania; stessa cosa nella repubblica ceca dove si ritrovano ucraine e russe. In Bulgaria sono circa 10.000 le giovani finite nelle reti degli sfruttatori (fonte: associazione Animus).
L’odissea per le rumene inizia a Timosoara, (Bosnia Erzegovina) o a Novisad (Serbia). A Novisad si tiene il mercato delle schiave, qui i trafficanti rumeni mettono all’asta, ucraine, moldave, rumene, bulgare e russe: esibite, spogliate, comprate da protettori serbi al prezzo di 511,3 euro l’una, gli stessi, prima di inviarle in Albania, le stuprano.
Stesso tragico scenario in Kossovo, dove le case chiuse sono “cresciute come funghi”, dopo che sul posto sono arrivati 50.000 soldati della Kfor (missione delle Nazioni Unite), e il personale delle organizzazioni non governative (ong).
In Macedonia, nel villaggio Velezde, si contano almeno 7 bordelli, il villaggio funziona da centro regionale di riferimento e smistamento della prostituzione. In Macedonia ci sono veri e propri campi di asservimento e addestramento dove le ragazze vendono stuprate; se si rifiutano, i loro aguzzini non esitano ad infliggere loro pene severe, quali torture, bruciature, scosse elettriche, amputazioni, fino a giungere alla eliminazione fisica.
In Italia dove, secondo il Ministero degli Affari Sociali, si conterebbero solo 50.000 prostitute e di queste la metà sarebbero straniere. Il giro d’affari, ( le stime sono della Polizia), ammonta ad 1 miliardo e 106 euro annuo.
In Francia, a Parigi, delle 7000 prostitute la metà sarebbero straniere, tra loro 300 sono albanesi; in Francia il giro d’affari annuo è stimato 3 miliardi di euro.
In ultimo, F.Leoncle, sostiene che le reti albanesi, in genere, risiedono a Bruxelles (Belgio), qui si scontrano con kurdi e turchi per assicurarsi il controllo delle “case chiuse”.

Dettaglio importo cad.

Bibliografia di genere

  • Aleramo S. (prefazione di M. Corti) “Una donna”. Feltrinelli, Milano, 1996.
  • Alexander P. “Sex work: writings by women in the sex industry”. Virago Press, London, 1988.
  • M. Aliotta. “Donna, uomo: per un’etica della sessualità“. Ed. San Paolo, Cinisello Balsamo, 1994.
  • Almodovar N. J. “Cop to call girl: why I left the LAPD to make an honest living as a Beverly Hills prostitute”. Simon & Schuster, New York, 1993.
  • André J. (ediz. italiana a cura di M. Balsamo) “Alle origini femminili della sessualità“. Ed. Borla Roma, 1996.
  • Anonima. “Il manuale dell’allegra battona”. Ed. Mazzotta, Milano, 1979.
  • Autrici varie. “Da vittime a cittadine”. Percorsi d’uscita dalla prostituzione e buone pratiche d’inserimento sociale e lavorativo. Ed. Ediesse,……… 1997-1999.
  • Baldaro Verde J. “Illusioni d’amore”. Le motivazioni inconsce nella scelta del partner. Ed. Nuova Cortina,Milano, 1992.
  • Barbach L., Levine L. “Der einzige Weg, Oliven zu essen und andere intime Geständnisse”. Ullstein Verlag, Berlin-Frankfurt am Main-Wien, 1984.
  • Barrows …, Biddle S. “Mayflower Madam”. Ballantine Books, New York, 1986.
  • Boudry P., Kuster B., Lorenz R. (Hg), “Heterosexualität Arbeit & Zuhause. Reprodukionskonten fälschen!”. B-Books, Berlin, 1999.
  • Butler J.. “Corpi che contano”. I limiti discorsivi del “sesso”. Ed. Feltrinelli. Milano, 1996.
  • Cacioppo M. (prefazione di A. Del Bo Boffino). “La donna sola”. Affetti e scelte di vita.Ed. Unicopoli, Milano, 1994.
  • Carchedi F., Piccolini A., Mottura G., Campani G. (a cura di) “I colori della notte”. Ed. Franco Angeli, Milano, 2000.
  • Carter A.A. (a cura di V. Viganò). “La donna pomodoro: eros, cibo e letteratura”. Ed. Fazi, Roma, 1997.
  • Charcot J.M. “La donna dell’ísteria”. Inversione del senso genitale e altre perversioni sessuali e isteria femminile. Ed. Spirali-Vel, Milano, 1989.
  • Corso C., Landi S. “Quanto vuoi: clienti e prostitute si raccontano”. Ed. Giunti, Firenze, 1998.
  • Corso C., Landi S. “Ritratto a tinte forti”. Ed. Giunti, Firenze, 1991.
  • Cortelazzi S. (a cura di) Le adolescenti e la sessualità. Lettura d’immagine attraverso un questionario. Ed…..
  • Cutrufelli M.R. “Il denaro in corpo”. ….Tropea, 1996.
  • Cutrufelli M.R. “Il cliente”. …..Tropea, 1996.
  • Danna D. “Amiche, compagne, amanti”. Storia dell’amore tra donne. Mondadori, Milano, 1994.
  • Da Pra Pocchiesa M. “Ragazze di vita”. Viaggio nel mondo della prostituzione. Editori Riuniti Roma, 1996.
  • Da Pra Pocchiesa M. “L’Italia delle opportunità. Prostituzione e tratta delle persone”. Pagine ……..1999.
  • Da Pra Pocchiesa M. (a cura di) con L. Grosso. “Prostitute, prostitute, clienti”. Ed. EGA …….2001.
  • De Laurentis T. “Amore: percorsi del desiderio perverso”. Pratica. La Tartaruga Milano, 1997.
  • Dessieux C “La prostituzione coniugale”. Donne e mogli per denaro. Ed. Mursia Milano, 1996.
  • De Stoop C. “Trafficanti di donne”. Ed. Gruppo Abele, Torino, 1997.
  • Dimenstein G. “Bambine della notte”. La prostituzione delle bambine-schiave in Brasile Ed. Gruppo Abele, Torino 1993.
  • Doezema J., Kamala K.. No-global sex workers: rights, resistance, and redefinition”. Virago Press, London, 1998.
  • F. Dolto. “Il desiderio femminile” (ediz. italiana a cura di M. L. Algini). Ed. Borla Roma, 1999.
  • Dworkin A.. “Intercourse”. Free Press Macmillan Inc., USA, 1987.
  • Dworkin A. “Pornography: men possessing Women”. Ed. Perigee Books. New York, 1980.
  • Heller E., Mosbahi H. “Dietro il velo”. Amore e sessualità nella cultura araba. Ed. Latenza, Roma-Bari, 1996.
  • Hooks J. “Elogio del margine”. Razza, sesso e mercato culturale. Ed. Feltrinelli. Milano, 1998.
  • Hülsemann I. (a cura di) “Berührungen, Gespräche über Sexualität und Lebensgeschichte”. Sammlung Luchterhand, 3 Auflage, Darmstadt, 1994.
  • Kaplan M. L.J., ed. italiana di ….Naidotti. “Perversioni femminili”. Le tentazioni di Emma Bovary. Ed. Cortina, Milano, 1992.
  • Kennedy I., Nicotri P. “Lucciole nere”. Le prostitute nigeriane si raccontano. Ed. Kaos, Milano, 1999.
  • Kermol, Francescutto A. “Un’analisi del fenomeno prostituzione”. Ed. Cleup, Padova, 2000.
  • Lutte G. “Principesse e sognatori nelle strade in Guatemala”. Ed. Kappa, Roma, 1994.
  • Mannucci B. “Puttana Eva! La chiesa, le donne, il sesso”. Ed. Eleuthera, Milano, 1997.
  • Mazzucato F. “Hot line”. Ed. Einaudi, Torino.
  • Mc Elroy W. “Le gambe della libertà: una difesa dei diritti delle prostitute. [S.l.] stampa Leonardo Facco……..
  • A. Meulenbelt. “Für uns selbst. Körper und Sexualität aus der Sicht von Frauen”. Ed. Ullstein Sachbuch, Frankfurt am Main-Berlin, 1989.
  • Millet K. “Prostituzione. Quartetto per voci femminili”. Ed. Einaudi, Torino, 1975.
  • Moroli E, Sibona R. “Schiave d’ occidente”. Sulle rotte dei mercanti di donne. Ed. Mursia, Milano, 1999.
  • Oliverio ferraris A. (con Alberto Oliverio), “ maschio-Femmina”, biologia, psicologia, sociologia, nel comportamento sessuale. Ed. Zanichelli, Bologna 1978.
  • Oliverio Ferraris A. “La persona, la sessualità, l’amore”, corso di educazione sessuale. Ed. Loescher, Torino 1994.
  • Oliverio Ferraris A. (con Paolo Graziosi), “Il volto e la maschera”. Ed. Valore Sociale, Roma 1999
  • Oliverio Ferraris A. (con Paolo Graziosi), “Pedofilia”. Ed. La Terza, Roma-Bari 2001
  • Parsi M.R. “Storie sentimentali e sessuali di donne cresciute con una ferita nel cuore” I quaderni delle donne ……..
  • Pateman C. “Il contratto sessuale”, Editori Riuniti, Roma, 1997.
  • Pelaja M. “Il cambiamento dei comportamenti sessuali”. Storia sociale delle donne nell’Italia contemporanea. Laterza, Roma-Bari, 2001.
  • Pelaja M. “Matrimonio e sessualità a Roma nell’ottocento”. Laterza, Roma-Bari, 1994.
  • Pelaja M. “Scandali, sessualità e violenza nella Roma dell’ottocento”. Ed. Biblink Roma, 2001.
  • Pisano I. “Io puttana”. Parlano le prostitute. Ed. Marco Troppa, Milano, 2002.
  • Pomeroy S.B. “Dee, prostitute, mogli, schiave”. Donne in Atene e a Roma. Ed. Bompiani Milano, 1997.
  • Röhr D. “Prostitution. Eine empyrische Untersuchung ¸über abweichendes Sexualverhalten und soziale Discriminierung”. Suhrkamp Verlag, Frankfurt am Main, 1972.
  • Rothblatt M. “L’apartheid del sesso”. Ed. Il Saggiatore,………
  • Salkin Sbiroli L. (a cura di) “Libertine o madri illibate”. Lucina sine cuncubitu e cuncubitus sine Lucina: una discussione settecentesca su sesso e fecondazione. Ed. Marsilio, Venezia, 1989.
  • Salvo A. Buzzati G. “Corpo a corpo”. Laterza, Bari, 1995.
  • Salvo A. “Perversioni al femminile”. Mondadori, Milano, 1997.
  • Schmerl C. “Frauenfeinliche Werbung. Sexismus als heimlicher Lehrplan”. Rowohlt Taschenbuch Verlag GmbH, Reinbek Bei Hamburg, 1998.
  • Schröter M. “Das diskrete Tabu. Vom Umgang mit der Menstruation”. Otto Maria Verlag Ravensburger, maggio 1985.
  • Shalev Z. “Liebesleben”. Berliner Taschenbuch Verlag, Berlin, 2001.
  • Sicari A. “Prostituzione e tutela giuridica della schiava”. Un problema di politica legislativa nell’impero romano. Ed. Accucci, Bari, 1991.
  • Signorelli A., Treppete M. “Servizi in vetrina: manuale per gli interventi nel mondo della prostituzione migrante”. Ed. Asterios, Trieste, 2001.
  • Sozzi Manci M.A. (a cura di) “Figlie di Abramo”. Donne, sessualità e religione. Ed. Guerini e Associati, Milano, 1998.
  • Staderini M. “Pornografie”. Manifestolibri, Roma……
  • Tabet P. “La pelle giusta”. Ed. Einaudi, Torino, 1997.
  • Tabet P. “Les mains, les outils, les armes”. L’Homme, XIX, 3-4, 1979.
  • Tabet P. “Fértilité naturelle, reproduction forcée”. Ed. N.-C.Mathieu, Paris….
  • Tabet P. “L’Arraisonnement des femmes. Essais en anthropologie des sexes”. Editions E.H.E.S.S., Paris, 1985: 61-146.
  • Tabet P., “La construction sociale de l’inégalité des sexes. Des outils et des corps”. L’Harmattan, Paris, 1998.
  • Tabet P. “Du don au tarif. Les relations sexuelles impliquant une compensation”. Les Temps Modernes, n° 490 mai 1987: 1-53. Versione italiana breve in Donna Woman Femme, primavera 1986.
  • Tabet P. “Etude sur les rapports sexuels contre compensation”. Rapporto presentato all’UNESCO, Divisione dei Diritti dell’uomo e della Pace, 1988, p. 209.
  • Tabet P. “La grande arnaque. L’expropriation de la sexualité des femmes”. 30 Mars 2001.
  • Tabet P. “Les rapports sociaux de sexe”: P.U.F. Paris 131-152,. Versione italiana a cura di M.L. Meoni: “Culture e mutamento Sociale”. Ed. Le Balze, Montepulciano (Siena) 2002.
  • Tabet P “La grande arnaque. Echange, spoliation, censure de la sexualité des femmes”. Pro Choix, 20, 2002: 99-122.
  • Tatafiore R. “Uomini di piacere”. Frontiere …….13,43.
  • Tatafiore R. “Sesso al lavoro”. Saggiatore …….7,75.
  • Tavoliere D. “Prostitute”. Ed. Stampa Alternativa Roma, 2001.
  • Teodori M.A.. “Lucciole in lotta: la prostituzione come lavoro”. Sapere 2000, Roma, 1986.
  • Velena H. “Dal cyborg al transgender”. Castelvecchi…….
  • Ventimiglia. C. “Donna delle mie brame”. Viaggio intorno al problema della molestia sessuale sul posto di lavoro. Franco Angeli, Milano, 1992.
  • Zevi G. “Rollerblades”. Sessualità, femminismo, religiosità per una figlia adolescente. Ed. ETS, Sesto Fiorentino 1999.

Articoli consigliati:

  1. 090 La prostituzione coniugale
  2. 084 Prostituzione e tutela giuridica della schiava
  3. Agenda/Libro 2003: Per una strategia di lotta alla prostituzione
  4. Agenda/Libro 2003: Il traffico di esseri umani
  5. Agenda/Libro 2003: Padre e figlio
Twitter Digg Delicious Stumbleupon Technorati Facebook Email

Relazioni tra articoli interni ed esterni:

  1. Comitato Internazionale 8 Marzo » Agenda/Libro 2003: Vivere senza immaginare un futuro è come morire - 19. set, 2010

    [...] Percorsi matrimoniali dal medio evo ai giorni nostri; Paola Tabet: La beffa; Marcella Bravetti: Globalizzazione europea della prostituzione; Livia Turco: Per una strategia di lotta alla prostituzione; Filippina Bubbo: La rete del [...]

  2. Comitato Internazionale 8 Marzo » Agenda/Libro 2003: Per amore, per convenienza, per schiavitù - 19. set, 2010

    [...] Percorsi matrimoniali dal medio evo ai giorni nostri; Paola Tabet: La beffa; Marcella Bravetti: Globalizzazione europea della prostituzione; Livia Turco: Per una strategia di lotta alla prostituzione; Filippina Bubbo: La rete del [...]

  3. Comitato Internazionale 8 Marzo » Agenda/Libro 2003: Il traffico di esseri umani - 19. set, 2010

    [...] Percorsi matrimoniali dal medio evo ai giorni nostri; Paola Tabet: La beffa; Marcella Bravetti: Globalizzazione europea della prostituzione; Livia Turco: Per una strategia di lotta alla prostituzione; Filippina Bubbo: La rete del [...]

  4. Comitato Internazionale 8 Marzo » Agenda/Libro 2003: Percorsi matrimoniali dal medio evo ai giorni nostri - 20. set, 2010

    [...] Percorsi matrimoniali dal medio evo ai giorni nostri; Paola Tabet: La beffa; Marcella Bravetti: Globalizzazione europea della prostituzione; Livia Turco: Per una strategia di lotta alla prostituzione; Filippina Bubbo: La rete del [...]

  5. Comitato Internazionale 8 Marzo » Agenda/Libro 2003: Per una strategia di lotta alla prostituzione - 20. set, 2010

    [...] Percorsi matrimoniali dal medio evo ai giorni nostri; Paola Tabet: La beffa; Marcella Bravetti: Globalizzazione europea della prostituzione; Livia Turco: Per una strategia di lotta alla prostituzione; Filippina Bubbo: La rete del [...]

  6. Comitato Internazionale 8 Marzo » Agenda/Libro 2003: Padre e figlio - 20. set, 2010

    [...] Percorsi matrimoniali dal medio evo ai giorni nostri; Paola Tabet: La beffa; Marcella Bravetti: Globalizzazione europea della prostituzione; Livia Turco: Per una strategia di lotta alla prostituzione; Filippina Bubbo: La rete del [...]

  7. Anonimo - 21. set, 2010

    [...] Percorsi matrimoniali dal medio evo ai giorni nostri; Paola Tabet: La beffa; Marcella Bravetti: Globalizzazione europea della prostituzione; Livia Turco: Per una strategia di lotta alla prostituzione; Filippina Bubbo: La rete del [...]

  8. Comitato Internazionale 8 Marzo » Agenda/Libro 2003: La rete del sesso - 23. set, 2010

    [...] Percorsi matrimoniali dal medio evo ai giorni nostri; Paola Tabet: La beffa; Marcella Bravetti: Globalizzazione europea della prostituzione; Livia Turco: Per una strategia di lotta alla prostituzione; Filippina Bubbo: La rete del [...]

Area commenti

Devi essere registrato per inserire commenti.